Articoli di July 2011.


Spritz della scienza – Nodi di luce e fotoni gemelli.

 


Venerdì 8 luglio, ore 19.00

 

Nodi di luce e fotoni gemelli

Relatore: Dott. Filippo Miatto

 

La trattazione matematica dei campi elettromagnetici (e fra essi la luce visibile) ci insegna che è possibile descrivere un fascio di luce in molti modi fra di loro equivalenti, che tuttavia ne mettono in risalto proprietà differenti.

Le equazioni che descrivono la forma dei campi posso essere risolte infatti in sistemi di coordinate particolari, dando origine a soluzioni affascinanti, come campi di luce che si avvitano mentre si propagano (e che fanno ruotare ciò che colpiscono), o a veri e propri nodi di luce o di buio.
La meccanica quantistica si spinge oltre, permettendo una descrizione più completa (e complessa) della luce, mettendo in mostra aspetti sconosciuti alla fisica classica.
Durante la mia presentazione introdurrò qualche esempio di luce “strana”, spiegherò come ottenerla e come misurarla.
In parole semplici introdurrò il punto di vista quantistico, mostrerò come anche la luce “normale” sia in realtà molto complicata e descriverò degli effetti che la luce può dare che sarebbero inspiegabili senza ricorrere alla fisica quantistica.

 

Filippo Miatto si laurea in Fisica Teorica all’Università di Padova nel 2009, con una tesi di Ottica Quantistica preparata presso l’Universit`a di Leiden.

Ora è dottorando in Ottica Quantistica presso la Strathclyde University di Glasgow (UK).
Si occupa principalmente di stati quantistici di bifotone creati in cristalli non lineari e di misure entropiche di incertezze quantistiche.