Articoli di December 2011.


DIEGO RITZ “Altri Mondi”

Venerdì 30 Dicembre 2011, ore 18:30

 

Altri mondi e’ una raccolta di alcune delle immagini e grafiche piu’ significative del lavoro di Diego Ritz, grafico pubblicitario e dj da 25 anni che ha saputo coniugare passioni e la- voro. Questa mostra vuole essere l’occasione per incontrare e ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al successo di VINTAGE HI-TECH, arrivato alla chiusura della prima fase. Siete tutti invitati all’ora dell’aperitivo per un paio d’ore di buona musica e singolari visioni.
Diego Ritz

 

 

APPUNTAMENTO ALL’APERITIVO

 

Giovedì 22 dicembre 2011, ore 18.30

 

Presentazione dei libri di favole del laboratorio il Pesce Rosso
con Emma e Chiara

SENSO DEL PIACERE SESSUALITA’ E SPIRITUALITA’

 

Venerdì 16 dicembre 2011, ore 20.30

 

SENSO DEL PIACERE SESSUALITA’ E SPIRITUALITA’
“Legame tra i bisogni del corpo e le motivazioni dell’anima”
con Loris Adauto Muner, Counselor Esistenziale

Evento promosso e organizzato da:
Associazione di Promozione Sociale  “Essere in Divenire”
Bassano del Grappa — VI
L’associazione chiede un contributo simbolico a sostegno della iniziativa di 10 €
E’ consigliata la prenotazione:
essereindivenire@libero.it
tel.:3929055921

SPRITZ DELLA SCIENZA

 

Venerdì 16 dicembre 2011, ore 19.00

 

2011:Odissea nel cosmo
Relatore: Dott. Matteo Squaiera
La fisica è affascinante per molti motivi. Uno di questi è che di punto in bianco arrivano scoperte rivoluzionarie (spesso casuali) che costringono la comunità scientifica a fermarsi e dire: “e adesso?”. Nel XX secolo la Cosmologia ha vissuto un periodo di forti rivoluzioni e crescita esponenziale, tant’è che oggi non si conosce la composizione del 95% dell’Universo. Questa grossa fetta di torta viene divisa fra Materia Oscura ed Energia Oscura… In questo seminario verranno messe in evidenza le scoperte (curve di velocità nelle galassie, radiazione cosmica di fondo, supernovae) che ne hanno provato l’esistenza ed i progressi (o quantomeno le strade battute dai) teorici per descrivere questi nuovi attori nel palcoscenico dei costituenti elementari dell’Universo. Ci si trova ancora una volta davanti ad un bivio… e si sa che chi lascia la via vecchia per quella nuova…
Matteo Squaiera, laurea magistrale in fisica (curriculum teorico-modellistico) con una tesi su un modello di energia oscura dinamica e campi scalari con accoppiamento non minimale, il suo percorso di specializzazione spazia nei campi della fisica teorica delle alte energie, sia a piccole scale (particelle elementari, modello standard) sia a grandi scale (relatività generale, cosmologia,..). Oggi lavora come progettista elettrico in un’azienda di automazioni industriali.

IN ATTESA DEL NATALE

Mercoledì 14 dicembre 2011,ore 14.30


IN ATTESA DEL  NATALE
Parole e Musica nel tempo di Avvento
Animazione musicale e lettura di filastrocche, poesie, racconti sul Natale
Musiche a cura delle classi di flauto e clarinetto
dell’ Indirizzo Musicale della
Scuola Sec. di I° Grado “J. Vittorelli”
di Bassano del Grappa
Letture a cura degli alunni della
Scuola Primaria di San Lazzaro di Bassano del Grappa

NON TUTTI I BASTARDI SONO DI VIENNA

Martedì 13 dicembre 2011, ore 21.00

 

NON TUTTI I BASTARDI SONO DI VIENNA
Incontro con l’autore ANDREA MOLESINI
L’argomento Villa Spada, a un tiro di voce dal Piave, nei giorni della disfatta di Caporetto diventa dimora del comando austriaco e teatro di un dramma romantico e patriottico disteso su un fondo nascosto di miserie. Un apologo malinconico sull’illusione degli eroi.
«Maggiore, la guerra è assassinio, sempre… voi ora volete solo dare un esempio: uccidere dei signori non è come uccidere dei contadini! Negando la grazia voi contribuite… sto dicendo voi, barone von Feilitzsch, perché qui ci siete voi… contribuite a distruggere la civiltà di cui voi ed io… e questo ragazzo… facciamo parte, e la civiltà è più importante del destino degli stessi Asburgo, o dei Savoia». Orgoglio, patriottismo, odio, amore: passioni pure e antiche si mescolano e si scontrano tra loro, intorbidate più che raffrenate dal senso, anch’esso antico, di reticenza e onore. Villa Spada, dimora signorile di un paesino a pochi chilometri dal Piave, nei giorni compresi tra il 9 novembre 1917 e il 30 ottobre 1918: siamo nell’area geografica e nell’arco temporale della disfatta di Caporetto e della conquista austriaca. Nella villa vivono i signori: il nonno Guglielmo Spada, un originale, e la nonna Nancy, colta e ardita; la zia Maria, che tiene in pugno l’andamento della casa; il giovane Paolo, diciassettenne, orfano, nel pieno dei furori dell’età; la giovane Giulia, procace e un po’ folle, con la sua chioma fiammeggiante. E si muove in faccende la servitù: la cuoca Teresa, dura come legno di bosso e di saggezza stagionata; la figlia stolta Loretta, e il gigantesco custode Renato, da poco venuto alla villa. La storia, che il giovane Paolo racconta, inizia con l’insediamento nella grande casa del comando militare nemico. Un crudo episodio di violenza su fanciulle contadine e di dileggio del parroco del villaggio, accende il desiderio di rivalsa. Un conflitto in cui tutto si perde, una cospirazione patriottica in cui si insinua lo scontro di psicologie, reso degno o misero dall’impossibilità di perdonare, e di separare amore e odio, rispetto e vittoria. E resta un senso di basso orizzonte, una claustrofobia, che persiste ironicamente nel contrasto con lo spazio immenso delle operazioni di guerra. L’autore Andrea Molesini è nato e vive a Venezia. Ha curato e tradotto opere di poeti americani: Ezra Pound, Charles Simic, Derek Walcott. Ha scritto storie per ragazzi tradotte in varie lingue. Non tutti i bastardi sono di Vienna,il suo primo romanzo,ha vinto il premio CAMPIELLO 2011.
Evento Organizato in collaborazione con: Associazione Culturale Le Colline

CALLE DEI BOMBARDIERI

Venerdì 9 dicembre, 21.00

 

CALLE DEI BOMBARDIERI incontro con l’autore PAOLO GANZ
L’argomento
Venezia ha mille scrittori ma uno solo che ne parli come Paolo Ganz, perché tra le sue pagine la città unica al mondo diventa un mondo, meglio tanti universi unici, irripetibili, da cogliere per crescere e da conservare nella meraviglia dello sguardo. Un humus fatto di luoghi, volti, colori e odori in cui cresce, attraverso gli anni Sessanta e Settanta del Novecento, un ragazzo di sestiere popolare, nel continuo stupore di sé e degli altri.
Venezia – mai così raccontata – è lo sfondo delle sue avventure, delle fantasie, dei rapporti coi familiari, i coetanei, gli sconosciuti, attraverso un progressivo e agrodolce apprendimento (e apprendistato) della vita, fissato nel periodo storico in cui la modernità fa irruzione anche tra calli e campielli.
Tra struggimento e ironia, affetto e disincanto, svelando il dono di una prosa vivida e immediata, Paolo Ganz percorre il suo errante itinerario nella memoria senza nulla concedere al sentimentalismo, all’oleografia, ma col giusto piglio di chi conosce l’anima degli uomini e delle donne così come i segreti della terra, del cielo e dell’acqua.
L’autore
PAOLO GANZ, scrittore e musicista, è nato nel 1957 a Venezia, dove vive nel popolare sestiere di Cannaregio. Nel corso della sua vita – per continuare a suonare e scrivere – ha fatto il fattorino, il commesso, l’impiegato di una vetreria, il commerciante di prodotti biologici, il massaggiatore, l’insegnante di mandolino e il custode di un museo. Nel corso degli ultimi venticinque anni, oltre ad essersi esibito in tutta Europa e aver inciso una decina di cd, ha pubblicato svariati manuali per chitarra, nonché quello che rimane il primo, e più completo, Metodo per Armonica Blues italiano. In campo letterario ha pubblicato Nel Nome del Blues (Agorà Factory 2006), Venice Rock ‘n’ Roll (Fernandel 2011) e Calle dei Bombardieri.


SPRITZ DELLA SCIENZA

Venerdì 2 dicembre, ore 21.00

Il nowcasting e le previsioni del tempo a breve termine
Relatore: Dott. Luca Stevanato
L’avvento di internet ha fatto della meteorologia una scienza alla portata di tutti. Il nowcasting, ovvero le previsioni su scala locale a breve termine, è diventato una realtà. Cercheremo di capire l’utilità delle reti amatoriali di stazioni meteo, dei radar meteorologici e dei satelliti per effettuare previsioni fai da te. Vedremo anche come i modelli locali
(LAM) riescano a fornire previsioni quasi perfette entro le 48 ore.
Luca Stevanato è nato a Montagnana il 4 Luglio 1985. Si è diplomato al Liceo Scientifico Jacopo da Montagnana nell’ononima città. Ha proseguito gli studi all’Università degli studi di Padova dove ha conseguito la Laurea Specialistica in Fisica con il massimo dei Voti nel 2009. Attualmente è dottorando di ricerca sempre presso l’università degli studi di Padova, il tema della ricerca è: esperto in analisi non distruttive, argomento nel campo della fisica nucleare applicata. Gli studi non gli hanno impedito di continuare a coltivare le sue passioni che ruotano attorno alla meteorologia ed al clima. Le argomentazioni e gli studi effettuati si estendono dal clima del passato, al Global Warming ed al