Articoli di April 2013.


1 maggio

Mercoledì 1 maggio, il Caffè dei Libri è aperto.

LA SCIENZA IN UN BICCHIERE

 SCIENZA

 

IL NIOBATO DI LITIO: UN MATERIALE FOTONICO!

Il Niobato di Litio (LiNbO3) è un cristallo artificiale che ha reso possibile lo sviluppo di numerose tecnologie ormai entrate nella nostra vita quotidiana, come le telecomunicazioni su fibra ottica, le sorgenti laser e i telefoni cellulari. 

Attraverso una serie di dimostrazioni pratiche, filmati e immagini di repertorio mostreremo come questo materiale venga prodotto, indagheremo le sue inusuali proprietà e scopriremo i meccanismi fisici che ne sono alla base. Infine mostreremo alcuni degli impieghi di questo cristallo che, a 60 anni dalla sua scoperta, conserva ancora la capacità di sorprendere. 

 

 

Marco Bazzan si è laureato in fisica dello stato solido e ha ottenuto il

dottorato di ricerca in scienza dei materiali presso l’Università di

Padova, dove è anche ricercatore dal 2010. I suoi interessi riguardano la

fisica dei materiali per applicazioni nel campo della fotonica e delle

telecomunicazioni e in particolare del niobato di litio, un cristallo

sintetico dotato di speciali proprietà ottiche. Inizialmente ne ha studiato

la produzione e la microstrutturazione per particolari impieghi in ottica

non lineare. Successivamente ha sviluppato delle tecniche di analisi tramite

raggi X per l’analisi della struttura di questo materiale. Attualmente si

occupa dello studio dei meccanismi fondamentali della fotorifrattività, un

particolare tipo di fenomeno ottico per cui, in alcuni materiali, dei fasci

luminosi possono interagire tra essi.

Ritiro LIBRI USATI

LIBRI USATI

 

 

Ritiriamo e mettiamo in vendita i vostri  LIBRI USATI

Prendiamo in consegna i vostri libri (non scolastici) tutti i giorni dalle  dalle 09.00 alle 20.00

 

COME FUNZIONA

Valutiamo insieme quali libri mettere in vendita, in base a stato di conservazione e grado di interesse.

Il libro/i scelto viene codificato con un codice a barre contenente i dati del proprietario. Da quel momento non può essere confuso con un altro anche se della stessa edizione e autore.

All’atto della consegna viene rilasciata una ricevuta di conto deposito.

 

 

Il protocollo Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR)

 sachaglobe

 

Martedì 23 Aprile alle h. 18:30

 

Mindfulness Based Stress Reduction.  Uno stato mentale per il benessere a scuola al lavoro e in malattia.

Relatore: Sacha Mullins , direttrice di Moving Universe

Mentre la presenza mentale (mindfulness) ha le sue radici negli insegnamenti buddisti, il protocollo non ha basi spirituali. Sviluppato dal Prof. Jon Kabat Zinn alla fine degli anni ’70 presso l’Università di Worcester in Massachusetts nell’ambito della medicina comportamentale è oggi praticata in diversi ambiti.  La MBSR non ha età o credo religioso, i principi psicologici della mindfulness possono essere praticati da chiunque.

Con il termine inglese Mindfulness si intende la capacità di “porre attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante”.  (Jon Kabat Zinn)

La pratica mindfulness modifica profondamente il modo di porsi in relazione con la propria esperienza. È uno strumento per entrare in contatto con ciò che succede dentro e fuori di noi; prendersi cura del corpo e della mente, sviluppando la capacità di stare nel presente; un metodo sistematico per gestire stress, dolore e malattie, ma anche per affrontare meglio le difficoltà della vita quotidiana. Si tratta di una capacità intrinseca a noi esseri umani, ma che spesso deve essere riscoperta e sviluppata.

Indicato a chi opera nel mondo della salute e della scuola ed è sottoposto a forte stress relazionale e valutativo come anche nei luoghi di lavoro. Un atteggiamento mindful verso sé e gli altri, infatti, aiuta da un lato a vivere più serenamente le proprie relazioni e le sfide della vita, e dall’altro a potenziare le capacità di attenzione e concentrazione.

 

LIBRI USATI

LIBRI_USATI ***

Spritz+English

Unknown

Giovedì 18 aprile dalle 19.30 alle 20.30 “Spritz+English” – Condotto da Sharla Ault
Non è necessario prenotare, è sufficiente presentarsi alle 19.30 per iniziare la conversazione che è libera.

Cafè Español

spagna

 

Giovedì 18 aprile dalle 20.40 alle 21.40
Cafè Español– Condotto da Mario Gustavo Carpino
Conversazione libera in spagnolo (sorseggiando un buon caffè)
Non è necessario prenotare, è sufficiente presentarsi alle 20.40.

argentina10

LA SCIENZA IN UN BICCHIERE

ELICHE DI LUCE

 

ELICHE DI LUCE e VORTICI OTTICI: Il momento angolare orbitale dei fotoni

 

La luce e le sue affascinanti proprietà sono state oggetto di approfonditi studi per diversi secoli: dalla teoria corpuscolare di Newton a quella ondulatoria di Maxwell, fino all’introduzione del quanto di luce, il fotone, e al più recente dualismo onda-particella della meccanica quantistica. Eppure non ha ancora finito di sorprenderci.

Solo recentemente si è infatti scoperta l’esistenza del momento angolare orbitale della luce, una proprietà di particolari fasci luminosi che si attorcigliano su se stessi come un’elica e generano singolarità chiamate vortici ottici. 

Dopo un’introduzione storica riguardante le conquiste sulla conoscenza dei fenomeni luminosi, verranno analizzate le caratteristiche salienti di queste nuove tipologie di fasci ottici, finendo con una interessante digressione sulle loro svariate applicazioni, che spaziano dall’astronomia alla crittografia quantistica.

 

IL RELATORE

Francesco Ricci ha 25 anni e vive a Castelfranco Veneto. Si è laureato in ottobre presso l’Università di Padova ed attualmente lavora presso i laboratori LaNN di Veneto Nanotech. Si occupa in generale di ottica applicata, e nello specifico di microscopia a super-risoluzione per applicazioni medico/biologiche. La sua tesi di Laurea, svolta presso i laboratori Huygens dell’Università di Leiden (Olanda), ha vinto il premio “Valentino Baccin per una tesi di laurea in Fisica” conferito dal Comune di Bassano.

LA SCIENZA IN BICCHIERE

SCIENZA

 

 

Il biofeedback: conoscere e gestire il proprio corpo.

Ogni stimolo, ogni situazione scaturisce in noi una risposta a livello fisiologico, mentale ed emozionale. Questa risposta influenza il nostro modo di agire, di essere. Il nostro corpo ci parla, ma non sempre siamo in grado di ascoltarlo. Cosa accadrebbe se avessimo più consapevolezza del nostro corpo? Cosa accadrebbe se riuscissimo volontariamente ad influenzare queste risposte?

Il biofeedback è una tecnica psicologica che permette alle persone di comprendere cosa accade al proprio corpo nelle situazioni più disparate a livello psicofisiologico. Ma non solo. Permette loro di imparare ad influenzare le risposte del nostro organismo e di esercitarne un controllo diretto.  

In questa breve presentazione cercheremo di spiegare i meccanismi di funzionamento di tale tecnica e di comprendere in quali casi l’applicazione può rivelarsi utile. 

 

 Christian Caldato, laureato in Psicologia clinica presso l’Università di Padova nel 2011 e Master in “Psicopatologia Clinica” nel 2012. Lavora presso “Mind Room s.rl.” dall’ottobre del 2010 come operatore di biofeedback nell’ambito sportivo e dello stress management.  

Ha partecipato al progetto di ricerca “Biofeedback e gestione dello stress: migliorare la prestazione lavorativa, riducendo il rischio di malattia”.

LA SCIENZA IN UN BICCHIERE

SCIENZA

 

 

Fusione termonucleare: 60 anni inseguendo una stella sulla terra

 Dalla fine degli anni ’40 ricercatori di tutto il mondo inseguono una fonte di energia senza rischi e scorie, che brucia un combustibile praticamente illimitato. Oggi, 60 anni dopo, nessun reattore è stato in grado di erogare più energia di quella che consuma: una battuta che circola nella comunità definisce la costante di tempo della fisica del plasma come “I 30 anni che mancano alla realizzazione di un reattore commerciale”. 

Vedremo perché tanto interesse nella fusione termonucleare, quali i problemi che si sono via via presentati e quali le soluzioni sono state trovate; soprattutto come sono costruite le macchine che ricreano le condizioni estreme del centro di una stella. 

Ora siamo davvero a un passo dall’obiettivo, ma il mondo è molto cambiato e resta da capire se puntare sulla fusione abbia ancora senso oppure no.

 

Alessandro Fassina, Laurea e Dottorato in Fisica conseguiti all’università di Padova, lavora presso il Consorzio RFX (CNR, Istituto Gas Ionizzati) e si occupa di diagnostiche termiche in plasmi di interesse fusionistico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DI BESTIALE BELLEZZA

DI BESTIALE BELLEZZA

 

Macri Puricelli

Di bestiale bellezza.
Itinerario fra animali, sassi e acque di un Veneto ritrovato
Biblioteca dell’Immagine, Pordenone, maggio 2012

“Quanta intelligenza sempre e comunque c’è, a saperla cogliere, dentro nella natura. Il falco, le marmotte, la biodiversità. Ecco, il regalo che Macri Puricelli ha fatto a tutti noi è di aver scritto un libro che non è fine a sé stesso, ma che è soprattutto, dopo la lettura, un invito a uscire e fare il viaggio.

Scoprire così che il Veneto, fortunatamente, non è solo un immenso accumulo di capannoni industriali, e poi che non è fatto solo di uomini”.

Ha ragione Danilo Mainardi, presidente onorario della Lipu, che firma la presentazione di questo libro.

Siamo abituati a pensare a pellegrinaggi lontani nello spazio e nel tempo. E invece dovremmo metterci in marcia e scoprire cosa c’è dietro l’angolo. Anche in una regione come il Veneto assediata da inquinamento, traffico, cemento.

Inseguendo l’anima e le avventure degli animali “Di bestiale bellezza” racconta un Veneto segreto in cui il pellegrinaggio – inteso come apertura di cuore, anima e mente all’empatia della natura – si ripropone con una forza inaspettata.

Scopre la straordinaria capacità della natura e degli animali di riprendersi lo spazio. Di colonizzarne di nuovi, nel segno più profondo della vita che mai si arrende.

E rivela quanto abbia fatto negli ultimi vent’anni l’impegno di alcuni Parchi regionali, riserve naturali, oasi, associazioni, volontari. Segno che di protezione c’era bisogno. Ma anche testimonianza che su quella strada è necessario proseguire, senza mai abbassare la guardia.