LA CASA ECOLOGICA

 

Venerdì 30 marzo 2012, ore 18.00

 

LA CASA ECOLOGICA

Esempi di sostenibilità nel mondo

Marco Moro – Beatrice Spirandelli

 

Formato cm 26 X 36
272 PAGINE A COLORI
Edizione 2011 – Italiano
Edizioni White Star®
VOLUME CARTONATO CON SOVRACOPERTA
ISBN 978-88-540-1640-8
euro 38,00

 

L’ecologia è oggi diventato un argomento trasversale in quasi tutti i settori del vivere contemporaneo, che per quanto riguarda l’architettura interessa tutte le generazioni di progettisti e l’intera superficie del globo terrestre, ma in molti casi si dimostra solo una “patina verde” sotto la quale si nascondono contenuti che si rivelano tutt’altro che rispettosi dell’ambiente e preoccupati per il futuro del mondo.  Questo libro vuole dimostrare come un impegno autentico in questo senso sia capace di ispirare progetti di qualità completamente differenti tra loro nonostante il tema di riferimento comune, la residenza unifamiliare. “LA CASA ECOLOGICA” è il frutto di una selezione di progetti costruiti in tutto il mondo, attraverso cui gli autori hanno cercato di delineare, aggiornandoli, i tratti  principali della nuova architettura residenziale progettata con una sensibilità reale verso i temi ecologici. Scorrendone le pagine, le opere scaturite dalla mano di maestri e pionieri come Glenn Murcutt si alternano a realizzazioni altrettanto interessanti da attribuirsi al talento di giovani designer sconosciuti o  a soluzioni sperimentali che provano a suggerire stili di vita futuri capaci di coniugare il massimo del comfort con il minimo comportino impatto sull’ambiente. Scorrendo la storia  delle diverse abitazioni qui descritte si capisce come nella maggior parte dei casi il loro successo non sia attribuibile soltanto alla competenza dei progettisti ma dipenda anche dalla forma mentis e dalle aspirazioni dei committenti e dalla capacità dei costruttori, oltre che dalla disponibilità del mercato edilizio di aderire alla scommessa di un progetto ecologico.

La rassegna dimostra come il costruire ecologico possa rispondere ai diversi bisogni abitativi attraverso una moltitudine di soluzioni funzionali ed estetiche, nelle quali  progettisti e costruttori si sono dimostrati capaci di impiegare o addirittura di mescolare tecniche di costruzione tradizionali e innovative. Le 43 realizzazioni, ampiamente illustrate tramite fotografie e disegni, sono state selezionate in modo da evidenziare la pluralità di aspetti che una abitazione unifamiliare può assumere in funzione delle diverse esigenze degli utenti e del contesto in cui è chiamata a sorgere: sfogliando le  pagine del libro si passa dalla villa di lusso immersa nella natura alla casa mobile fino ad arrivare al prototipo prefabbricato chiamato a rispondere le esigenze di piccole abitazioni economiche in città e pensato anche per ridurre il consumo di materiali e di suolo legati all’abitare contemporaneo. Le sezioni in cui è stato strutturato il libro si riferiscono a quelli che gli autori ritengono essere i principali aspetti che caratterizzano la casa “ecologica” contemporanea, che in questo caso prova a prescindere dal tema del risparmio energetico, che viene considerato come un requisito ormai scontato e obbligato. Gli esempi contenuti nella  prima parte sono volti a sottolineare l’opportunità di rispondere al genius loci sia dal punto culturale che da quello climatico come forma massima di rispetto per il pianeta, che ci consente di imparare dal passato per rispondere alle esigenze delle generazioni attuali e future. La seconda sezione contiene una serie di progetti selezionati per dimostrare come l’architettura ecologica sappia rispondere anche al motto “less is more” che ispira l’architettura minimalista, ovvero sia capace di ispirare edifici affascinanti e piacevoli da vivere a prescindere dalla quantità dell’energia e dei materiali impiegati. Segue poi una rassegna di abitazioni attraverso le quali si può capire come i materiali naturali siano di per sé capaci di esprimere una forza poetica anche quando il loro impiego viene reinventato attraverso forme moderne e contemporanee.  L’ultima sezione, dedicata alle strutture turistiche, è focalizzata sulla capacità degli stessi materiali naturali di trasmettere un senso di accoglienza unico ed immediato e si rivelino quindi una scelta vincente per soddisfare le esigenze di chi trovandosi in viaggio cerca un ambiente in cui riposare e sentirsi “un po’ a casa”.

L’ampio panorama  di  situazioni analizzate lo rende un libro adatto sia a chi vuole capire a che punto è arrivata la cultura del vivere ecologico oggi,  sia a chi cerca nuove ispirazioni per i propri progetti, in quanto , come scrivono nella prefazione gli architetti dello studio spagnolo ECOSISTEMA URBANO, la selezione di casi presentati può essere interpretata come un desiderio di fare un punto della situazione  e di offrire uno spunto di riflessione da cui partire per ulteriore sviluppo di questo tipo di cultura progettuale.

 

Lascia un commento

Devi essere registrato a logged in per lasciare un commento.