Finistère

Finistere

 

Presentazione del libro 

Finistère

di Andrea Dei Castaldi

Venerdì 14 novembre 2014, alle ore 20.30 

 

Il romanzo

«Fu come se scostando una fronda ombrosa avesse svelato il precipizio accanto al quale camminava incauto da troppo tempo».

Quale scelta se la passione si presenta con la forza sovvertitrice di un’eclisse? Davide era morto durante l’inverno in un incidente stradale. La sua fine prematura costringe tutti coloro cui era legato a ripensare la propria esistenza e a riscrivere le relazioni che li uniscono. Ma è il dubbio insostenibile che questa morte porta con sé a imporre a Giona, suo fratello gemello, un viaggio – quasi un inseguimento – per dare un senso a quanto di sconvolgente è accaduto.

Dall’Italia attraverso la Francia, Giona intraprende un percorso la cui meta non è solo l’annullamento di una distanza: il suo viaggio, reale e metaforico insieme, è nel divenire delle passioni, quelle lecite e quelle illecite, inconfessabili ad alcuno, che molto domandano a chi le vuole comprendere. E solo dove la Terra finisce, attraverso un’immersione catartica in acque oscure e profonde, desideri, sbagli e rancori potranno sciogliersi e assumere forme nuove. Sullo sfondo di un romanzo dai molteplici piani narrativi, dallo stile classico e potente, sembrano echeggiare le parole di Andrea Pazienza: «Amore è tutto ciò che si può ancora tradire».

 

foto andrea dei castaldi

L’autore

Andrea Dei Castaldi è nato nel 1973 e vive nel borgo trevigiano di Asolo, di cui ama il silenzio e le pietre. Una volta terminati gli studi di architettura, dopo una breve esperienza nella progettazione e realizzazione di giardini, la sua passione per i libri lo ha portato a lavorare come correttore di bozze e grafico impaginatore presso l’ufficio editoriale di un’importante fondazione culturale di Treviso. Attualmente lavora come redattore e copywriter freelance per testate e periodici della stampa nazionale.

Scritto in più riprese tra il 1998 e il 2005 – periodo che non a caso definisce anche uno dei tre diversi piani temporali della narrazione – Finistère (Barta, 2013) è il suo primo romanzo. In precedenza ha pubblicato il racconto Pelle, apparso nel volume Solo a cura di Raffaella Tancredi (Felici, 2011), e in seguito ha scritto i romanzi La cesura e Il demiurgo, di prossima pubblicazione sempre per i tipi di Barta.

 

Barta edizioni

Andrea Settis Frugoni

asa@barta.it

 

Recensione del Sole 24Ore 

Sole24Ore 

 

 

Lascia un commento

Devi essere registrato a logged in per lasciare un commento.