Omeopatia: pratica esoterica senza fondamento scientifico

omeopatia

Giovedì 29 dicembre 2016 alle ore 20.30

Omeopatia: pratica esoterica senza fondamento scientifico

Relatore Prof. Pellegrino Conte

 

 

Nato nel 1967, mi sono laureato in Chimica all’Università degli Studi di Napoli Federico II nel 1992 con una tesi in Chimica Organica sulla sintesi di oligonucleotidi ciclici. Dal 1992 al 1994 ho usufruito di una borsa di studio presso il CNR, allora locato ad Arco Felice (NA), dove ho iniziato a lavorare sulla caratterizzazione, mediante NMR in alta risoluzione e fase liquida, di molecole di interesse biologico estratte da organismi marini. Nel 1994 sono passato a lavorare presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II prima con un contratto di collaborazione poi con una borsa di dottorato in Chimica Agraria nel periodo 1995-1998. L’attività di ricerca durante questo periodo si è concentrata sullo studio delle proprietà chimico-fisiche-biologiche della sostanza organica naturale presente nei suoli e nelle acque. Dal 1998 al 2001 ho usufruito di borse di studio del Consorzio Chimica per l’Ambiente (INCA) per lo studio delle trasformazioni dei contaminanti nell’ambiente e per il recupero di suoli contaminati dell’area di Cengio (SV). A seguire, tra il 2001 ed il 2003, sono stato borsista di post-dottorato dell’Università degli Studi di Napoli Federico II per continuare lo studio sulla sostanza organica naturale intrapreso durante il periodo di dottorato.
Nel 1995 sono stato ospite presso l’Institut fur Okologische Chemie und Abfallanalytik della Technical University of Braunscwheig (Germania) con un supporto da parte della Comunità Europea per approfondire lo studio delle tecniche cromatografiche più avanzate (GC-FID, GC-NPD, GC-MS) per la valutazione di contaminanti organici ambientali. Nel 1996 e nel 2000 sono stato ospite del centro NMR della Wageningen University dove ho messo a punto le tecniche di NMR in alta risoluzione in fase solida per la caratterizzazione della sostanza organica naturale da suoli ed acque. Dal 2005 al 2010 sono stato prima visiting scientist poi visiting professor presso il centro NMR del Institute of Bio- and Geosciences, IBG-3: Agrosphere presso il Forschungszentrum Juelich (Germania) dove mi sono interessato di sviluppare tecniche NMR in fase solida per la caratterizzazione della sostanza organica naturale estratta da suoli.
Nel 2004 sono diventato ricercatore per il settore scientifico disciplinare AGR13 (Chimica Agraria). In questa veste sono stato membro del Centro Interdipartimentale CERMANU dell’Università degli Studi di Napoli Federico II dove mi sono occupato dello sviluppo della spettroscopia NMR in alta risoluzione in fase liquida e solida di sostanza organica naturale.
Dal 2016 sono Professore di I fascia (Professore Ordinario) per il settore AGR13 presso l’Università degli Studi di Palermo dove sono responsabile del Laboratorio NMR presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali. La mia attività di ricerca verte sullo studio della natura delle interazioni solido-liquido attraverso l’applicazione della rilassometria NMR a ciclo di campo. La mia attività didattica copre i corsi di Chimica Generale, Chimica Organica e Chimica Agraria.
Sono membro di diverse sosietà scientifiche Nazionali ed Internazionali ed autore di più di 90 lavori pubblicati su riviste internazionali con peer review e impact factor.

Pellegrino Conte

 

Lascia un commento

Devi essere registrato a logged in per lasciare un commento.